Usare CMS per creare facilmente siti internet

laptop

Usare i CMS per creare facilmente siti internet. Per un docente, una scuola, ci possono essere diverse occasioni nelle quali si sente la necessità di realizzare un sito internet. La nostra esperienza nel mondo dei CMS è infatti nata con l’esigenza di realizzare un sito scolastico, quello del Liceo Artistico della Villa Reale di Monza.

Era il 2011 ed eravamo rientrati all’ISA di Monza. Non avevamo mai realizzato un sito con un CMS. Ma allora perché complicarsi la vita? (in realtà quella visibile oggi è la nuova versione in WordPress, allora era in Joomla).

Realizzare un sito con un CMS è praticamente obbligatorio nel caso di una istituzione pubblica. Oggi praticamente tutte le aziende stanno convertendo i loro siti istituzionali fatti con altre tecnologie in siti realizati con CMS. Un CMS infatti permette di rispettare gli standard di accessibilità (per le istituzioni pubbliche un obbligo di legge), sono già ottimizzati per i motori di ricerca. Inoltre per la ragione intrinseca della separazione della struttura dai contenuti sono di agevole utilizzo da parte di differenti tipologie di redattori. Che avranno differenti privilegi e autorizzazioni di pubblicazione.

Quindi ci siamo messi a studiare.

Il primo scoglio da superare è stato concettuale (generazionale). Per chi aveva sempre creato siti con Dreamweaver e poi arricchiti con contenuti in Flash, verificato il loro funzionamento sul proprio PC e poi quando pronto pubblicato online, passare a una differente modalità di lavoro è stato difficile.

Ma dopo questa prima resistenza diciamo che il percorso è andato in discesa…

Un altro punto di forza dell’uso di un CMS è la community degli sviluppatori e degli stessi utilizzatori. Ah, perché non l’abbiamo ancora detto: in questo mondo web 2.0 è tutto gratis. Gratis questo spazio web (se vogliamo un dominio di primo livello come il sito della nostra scuola www.isamonza.it allora si, dobbiamo pagare). Gratis il sofware CMS, gratis il software FTP (Filezilla, ad esempio) per trasferire i files dal PC alla rete.
Quindi se è tutto gratis significa che c’è qualcuno che ci ha pensato, che ci crede, che vuole mantenere libero l’accesso agli strumenti. Anche le informazioni sono gratis. La grande forza dei CMS sono le community degli utilizzatori. Basta andare nei siti di riferimento di WordPress o di Joomla per scoprire un mondo. Un mondo di utilizzatori con i nostri stessi problemi, che si aiutano a vicenda a risolverli.

Siccome ci piace condividere le esperienze, e facendo tesoro di quanto appreso a suo tempo grazie alla comunità di Joomla Italia, restituiamo il favore a te neofita curioso. Ecco quindi un corposo riassunto di una serie di lezioni tenute in quel del Liceo Artistico “Nanni Valentini” di Monza (l’ex-ISA che nel frattempo ha cambiato nome). Si tratta del primo corso di webdesign con Joomla tenuto in quella scuola.

Il materiale lo si trova qui: Corso_Joomla

Se invece ci sono curiosità o perplessità, magari anche dovute al fatto che nel tempo un po’ di cose sono cambiate, non esitare a contattarmi [email protected]

Qui ci sono alcuni link a siti realizzati in questi ultimi anni:

Teo Telloli

Saptal Marines

Scuola Koiné

Mario Tedeschi

Storie di Annagiò

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*